Visitare Dubai – il mio itinerario di viaggio in 5 giorni!

La notte di capodanno a Dubai ha qualcosa di magico. Gli sguardi di tutto il mondo sono puntati sulle mille luci che illuminano il grande Burj Khalifa e la sensazione che si prova, seduti in ginocchio sui tappeti colorati ai piedi del grattacielo, è un misto di emozioni e paure.

Le paure, forse, nascono dalle differenze culturali. Dall’ignoranza che mi sono sentita addosso quando ho incrociato lo sguardo di una ragazza sotto il suo velo. Uno sguardo caldo, complice ed entusiasto, che ha svelato in un istante la storia di un popolo così distante ma così vicino.

E così le paure hanno lasciato posto all’ ammirazione e ho assaporato infinitamente quell’ istante così unico e irripetibile.

Visitare Dubai in 5 giorni è un’impresa da Guinness World Record. Oggi sul blog vi svelo l’itinerario scelto da me e il barbotto per la nostra Dubai e come sempre non mancheranno i miei consigli per viaggiare low cost!

Visitare Dubai - 2018 in Dubai

Suggerimento 1

Spostatevi in metro. A Dubai il taxi è il mezzo più utilizzato in assoluto e i prezzi sono modestissimi. Considerate però che le distanze sono veramente astronomiche e, a volte, per spostarvi da un posto all’ altro dovete percorrere anche 30 Km. Per questo, per visitare Dubai al meglio e senza spendere troppo, vi consiglio di utilizzare la metro per avvicinarvi  e poi eventualmente il taxi per arrivare a destinazione. Le linee metro sono 2 e facilmente utilizzabili: una linea attraversa la città per lungo costeggiando il mare, l’ altra linea, a ridosso della citta vecchia, viaggia in direzione quasi perpendicolare alla prima. Per 135 AED – intorno ai 30 € – potete comprare la NOL card, che vi permette di viaggiare illimitatamente su metro e bus per una settimana e comprende 19 AED – 4€ circa – da poter utilizzare sui taxi o per i viaggi che richiedono la tariffa extraurbana – come ad esempio i Miracle Gardens, di cui vi parlerò dopo.

Suggerimento 2

Comprate una sim card locale. Visitare Dubai senza un gps non è facilissimo. Inoltre, se volete condividere le vostre avventure o scrivere alle vostre famiglie di certo non potete fare a meno di qualche GB di traffico dati. Per questo vi consiglio di acquistare una sim locale. Da Etisalat una sim con 1 GB di traffico costa 100 AED – intorno ai 22€ – ed è sufficiente per spostarsi in comodità, condividere sui social e scrivere ai vostri famigliari e amici quando occorre.

Suggerimento 3

Soggiornate appena fuori Dubai Marina. Se volete risparmiare qualche soldino vi consiglio di soggiornare nella zona sud, ad una o due fermate metro da Dubai Marina così da poter raggiungere rapidamente la zona del mare e dei locali e visitare Dubai agevolmente. Io e il barbotto abbiamo soggiornato al Premier Inn hotel di Ibn Battuta Gate. Un hotel carino, economico con tanto di collegamento interno allo shopping center di Ibn Battuta.

Visitare Dubai-Dubai Marina

Giorno 1

Dall’aeroporto di Dubai si arriva tranquillamente in centro con la metro. Se, come vi ho consigliato, alloggerete intorno alla zona di Dubai Marina, vi consiglio di prendere un posto a sedere, vi aspetta un viaggetto di 45 minuti circa.

Stanchissimi dal viaggio notturno io e il barbotto abbiamo passato la mattinata del primo giorno sonnicchiando in hotel. Svegli all’ora di pranzo ci siamo resi subito operativi e prontissimi per visitare Dubai. Un pranzetto veloce e via alla scoperta della città, con l’entusiasmo tipico di due bambini al pensiero di andare al mare il 31 di Dicembre!

Il pomeriggio dell’ultimo dell’anno l’abbiamo passato nella zona di Dubai Marina, passeggiando a piedi nudi sulla splendida spiaggia bianca di Jumeira beach. Dubai Marina è una delle zone più vive ed interessanti della città con una miriade di negozietti, bar, ristorantini tipici (e fast food) e attrazioni turistiche. Mentre passeggiavamo tra i grattacieli, che ricordano vagamente la zona di Canary Wharf a Londra, abbiamo visto dei ragazzi che si lanciavano, sospesi a dei fili metallici (sicuramente resistentissimi) da un grattacielo all’altro.

Jumeira BeachDubai MarinaVisitare Dubai - JBR beach Dubai

In serata abbiamo cenato in zona Burj khalifa, posizionadoci strategicamente per la visione dei famosi fuochi d’artificio che ogni anno, a capodanno, vengono sparati dal grattacielo più alto del mondo. Per noi solo la beffa visto che il 2018 è stato il primo anno inaugurato a Dubai senza fuochi d’artificio. Per l’ occasione, i famosi fuochi sono stati rimpiazzati da un interessante (ma non esilarante) spettacolo di luci, che ha comunque conquistato un’ altro degli ambitissimi trofei della città: il Guinness World Record per il più grande spettacolo di luci e suoni su un singolo edificio.

New Year in Dubai 2018 - Burj Khalifa New Year in Dubai 2018 - Burj Khalifa

Suggerimento 4

Se programmate la vostra visita a Dubai nel periodo di capodanno, vi consiglio di recarvi a Kite Beach per vedere i fuochi d’artificio sul mare. Scegliete la zona nei pressi del famoso grattacielo a vela, il Burj Al Arab. Da qui potrete anche vedere i laser del Burj Khalifa in lontananza.

 

Giorno 2

Cosa c’è di meglio di inaugurare il nuovo anno con un tuffo nel mare blu più bello di tutto il medio oriente? Io e il barbotto non potevamo di certo farci mancare un esperienza del genere! Se l’ idea vi garba potete fare come noi e trascorrere la seconda mattinata a Dubai sorseggiando una bibita analcolica con i piedi a mollo e camminando sulla spiaggia pubblica nei pressi del grattacielo a vela Burj al Arab ( la spiaggia è sempre parte di Kite Beach, ma in zona sud avrete una vista top del grattacielo).

Pranzetto sul lungomare, in uno dei tanti locali che si incontrano lungo la passeggiata che lo costeggia e direzione Souk Madinat. Il Souk Madinat si trova ad appena 20 min a piedi dalla spiaggia pubblica ed è una  riproduzione moderna degli antichi souk arabi, arricchita da negozietti tradizionali e una vista meravigliosa. Vi consiglio di passeggiare tra i negozietti e godervi a fondo il profumo degli incensi e la musica arabeggiante.

Kite Beach Dubai

Kite Beach DubaiVisitare Dubai, Burj Al Arab Burj Al Arab Dubai and Kite beach dubai

Più tardi recatevi a Mall of the Emirates, conosciutissimo centro commerciale di Dubai, dove potrete avventurarvi nello shopping sfrenato (povero barbotto, come ha patito) o per i più temerari, sciare nella famosa pista da sci interna allo shopping center, lo Ski Dubai.

Per cena vi consiglio di avvicinarvi all’ hotel. In zona Dubai Marina potete mangiare un sushi meraviglioso senza spendere un occhio della testa al Sushi Art.

Sushi Art Dubai

 

Giorno 3

Per il terzo giorno a Dubai vi consiglio un’escursione nella zona antica. Sono sicura che il quartiere vecchio di Al Bastakiya vi lascerà senza fiato! Passeggiare tra i vicoli strettissimi e le casette di pietra corallina di questa antica città araba, risalente al XIX secolo, mi ha mostrato un volto completamente nuovo e differente di Dubai. Una città fatta non solo di grattacieli vertiginosi e cifre da record ma anche di uomini veri, i mercanti locali che ancora oggi vendono prodotti ricchi di cultura e tradizioni, nei prestigiosi souk dell’oro, delle spezie, dei profumi e dei tessuti.Souk dei tessuti DubaiSouk delle spezie DubaiVisitare Dubai, Souk dei tessuti

I souk dell’ oro, dei profumi e delle spezie, dove i colori e i profumi inebrieranno i vostri sensi, si trovano nella zona est del Dubai Creek, il fiume che attraversa la città. Per questo vi consiglio di incominciare da qui per poi attraversare il fiume più tardi con una delle meravigliose (anche se lievemente instabili) barche in legno dei mercanti locali, l’Abra (attraversare il fiume costa solo 50 centesimi). Dall’altra parte del fiume trovate invece il souk tessile, un tripudio di colori e prodotti locali, dove io e il barbotto abbiamo comprato dei rivestimenti lavorati a mano per i cusicini del nostro divano. Da qui a piedi potete raggiungere il quartiere di Al Bastakiya con la sua moschea, l’heritage village e il souk antico.

Per visitare con calma tutta la zona antica e godere a pieno delle tradizioni locali, vi ci vorrà una giornata intera. In serata, per rientrare nella zona di Dubai Marina per cena, io e il barbotto ci siamo serviti del Dubai Ferry. In alternativa la metro è un’ altra ottima soluzione.

Old Dubai Al BastakiyaVisitare Dubai, Al BastakiyaDubai Al BastakiyaDubai Creek

Abbiamo cenato al Wise Kwai, un ristorante thailandese buonissimo che si trova all’interno di un grattacielo nella zona ancora poco conosciuta di Dubai Internet City.

 

Giorno 4

La spiaggia di Kite Beach ci è piaciuta talmente tanto che ci siamo tornati anche il quarto giorno! D’atronde ce lo meritavamo proprio un tuffetto di ripiglio, dopo la lunga camminata del giorno prima a Dubai vecchia. Starete pensando, perchè non un’ altra spiaggia?  Ce ne sono diverse, come quella di Palm Jumeirah, una palma artificiale dal mare cristallino davvero unico, ma spesso sono a pagamento e se decidete di andarci vi conviene passarci la giornata intera.

Visitare Dubai, Kite Beach

Nel pomeriggio, invece, io e il barbotto non potevamo di certo starcene tranquilli. E infatti abbiamo optato per un’ altra camminata soft (solo qualche kilometrino) all’ interno di Dubai Mall, il centro commerciale più grande al mondo, dove ci siamo pappati, leccandoci i baffi, il burger più buono da quando abbiamo lasciato Londra, quello di Shake Shack.

Il Dubai Mall è talmente grande che i giovani sceicchi e le loro mogli noleggiano spesso un kart per poter girare comodamente tra i 1200 negozi, all’ interno di 400000 metri quadri di edificio!

Squali, piranha, tartarughe e pinguini nuotano nei meandri del centro commerciale all’interno dell’acquario sospeso più grande del mondo. Una visita al Dubai Aquarium and Underwater Zoo vi permetterà di estranearvi dal flusso, frenetico e confusionale, di consumisti pazzi alla ricerca del miglior affare! Anche se costicchia, vi consiglio di attraversare il tunnel del Dubai Aquarium. E’ assolutamente un’esperienza unica!

Acquario di DubaiAcquario di DubaiVisitare Dubai, Acquario di DubaiAcquario di Dubai

Appena usciti da questo colosso dello shopping non vi resta che assistere allo spettacolo delle fontane danzanti di fronte al Burj Khalifa!

 

Suggerimento 5: 

Prenotate le attrazioni su Internet. Se volete visitare Dubai con facilità, senza rischiare di aspettare per ore in fila, sappiate che le attrazioni principali come il Burj Khalifa o il Dubai Acquarium and Underwater Zoo, vanno certamente prenotate prima. Non solo i prezzi su internet sono inferiori ma i biglietti acquistati online vi permetteranno di saltare le lunghe code.

 

Giorno 5:

Cosa pensavate, che vi facessi visitare Dubai e lasciarla senza una visita al Burj Khalifa? Siete matti! E quando vi ricapita di salire sulla cima del grattacielo più alto al mondo e rimanere paralizzati dalla paura nel guardare di sotto e capire, pian piano, dove caspitericchia vi trovate!!

Burj Khalifa DubaiAt the top Burj Khalifa DubaiAt the top Burj Khalifa Dubai

L’ esperienza “At the Top” del Burj Khalifa è stata di certo una delle più esilaranti di questo viaggio e il barbotto l’ha apprezzata da morire (visto che ci siamo stati più o meno 3 ore e sono riuscita a fare quasi 300 foto). Siamo stati un pò sfortunati, visto la giornata decisamente uggiosa, ma nonostante i nuvoloni la vista è davvero top!

Per concludere in bellezza il nostro viaggio a Dubai ho deciso di portare il barbotto in uno dei posti che più di tutti mi aveva colpito a giudicare dalle fotografie scovate tra le mie ricerche su Dubai, il Miracle Garden. Un giardino molto bello, ricco di allestimenti colorati e famoso per l’ aereo A380 completamente ricoperto di fiori. Una “Wonderland” a due passi dal mare, dove anche Alice si sarebbe persa, abbagliata da tanta bellezza.

Miracle Gardens Dubai Miracle Gardens DubaiMiracle Gardens Dubai Miracle Gardens DubaiMiracle Gardens Dubai Miracle Gardens Dubai  Miracle Gardens Dubai

 

Suggerimento 6:

Come raggiungere il Miracle Garden. Per arrivare al Miracle garden potete servirvi dei taxi o del bus diretto da Mall of the Emirates (10 AED a/r) sul quale potrete pagare con i 19 AED inclusi nella vostra NOL card.

 

Visitare Dubai è stata un’esperienza molto particolare, fatta di stupore e grandezza ma anche di riflessioni ed esperienze umane. E in tema di riflessioni ed esperienze, a breve vi racconterò anche il proseguimento del viaggio nella splendida Abu Dhabi!

Spero di esservi stata di aiuto, per qualsiasi consiglio su come visitare Dubai potete scrivermi un messaggio diretto su Instagram!

Baci,

S

 

Comments

comments